La fascia ad anelli

Caratteristiche e consigli d’uso per la fascia con anelli

La fascia ad anelli o “Ring sling” è un supporto pratico e immediato, realizzato con lo stesso tipo di tessuto utilizzato per la fascia rigida e due anelli in alluminio.

Le parti che caratterizzano la fascia ad anelli sono:

Anelli

Anelli

Gli anelli: due anelli in alluminio pressofuso, senza saldature, specifici per il babywearing

Spalla

Spalla

La “spalla”: la parte di fascia in cui sono cuciti gli anelli. I tipi di spalla vengono classificati in base al tipo di cucitura realizzata. Quella più diffusa è la spalla “aperta”, senza pieghe, dove è possibile modulare la distribuzione del tessuto.

Coda

Coda

La “coda”: la parte di fascia che esce dagli anelli, permette la regolazione dei distretti di tessuto attorno al corpo del bambino e si rivela molto versatile per aumentare sicurezza e comfort della legatura

Gli anelli che caratterizzano questo tipo di supporto, rendono possibile la regolazione della fascia in base alla corporatura del portatore e del bambino portato: permettono al tessuto di scorrere in modo controllato e al contempo ne bloccano lo scorrimento per stabilizzare la legatura, sfruttando il peso del bambino.

La fascia ad anelli è un supporto molto comodo per portare i bambini sul fianco, da quando iniziano a dimostrare curiosità per il mondo intorno e hanno sviluppato una buona tonicità della muscolatura del collo.

Con bimbi che iniziano ad esplorare in autonomia l’ambiente, gattonando o camminando, la fascia ad anelli si rivela molto pratica perché permette di metter e togliere il bambino dal supporto con estrema facilità, mantenendo la fascia addosso.

In alcuni casi la fascia ad anelli può essere anche il supporto indicato con bimbi più piccini, posizionando in questo caso il bimbo sul petto del portatore e non sul fianco. Con bimbi piccini consigliamo sempre una valutazione fatta da una consulente del portare, per evitare situazioni di discomfort o mal posizionamento.

Tags: