Wonderful Families: un nuovo gioco che ci piace tantissimo!

Qualche giorno fa sono arrivati i giochi di Pariqual, un marchio che progetta e realizza in Italia giochi divertenti, colorati e creativi, proponendo in maniera delicata e leggera il tema delle differenze e delle pari opportunità.

I giochi nuovi, prima di essere caricati sul negozio e promossi sui nostri canali social, devono passare test molto severi. Riassumendo: ci giochiamo noi, grandi e piccini … testare i giochi è un lavoro molto duro ma qualcuno lo deve pur fare! 😉

E così, disimballato il pacco, ci siamo accaparrati una confezione di Wonderful Families, un memory a punti con qualche regola in più per rendere le partite avvincenti.

la confezione di wonderful families

il memory di Pariqual Wonderful families

Il gioco è consigliato dai 6 anni in su, ma Maia (4 anni e mezzo) ci batte tutti nella versione semplificata, senza punti. Quindi mi sento proprio di consigliarlo anche per bimbi più piccoli, dai 4 anni.

Nella scatola trovate 9 tessere segnacolore (che corrispondono alle 9 famiglie) e 36 tessere (4 per ogni colore) con le illustrazioni dei membri delle varie famiglie. Famiglie di tutti i tipi, come le famiglie reali:

Ci sono famiglie piccole e famiglie grandissime, famiglie miste, con figli adottivi, famiglie omosessuali e arcobaleno, ci sono quelle con un portatore di handicap, ci sono bambine e bambini che vivono con un solo genitore o con i nonni, famiglie in cui insieme a una madre c’è una nonna e una figlia, famiglie composte da persona sola e altre ancora. Le combinazioni sono davvero molteplici come sono molteplici gli esseri umani. Ho voluto dare a tutte le famiglie pari opportunità, per offrire a bambine e bambini la possibilità di riconoscersi in una raffigurazione e di dare spazio, con affetto e intelligenza, alla propria meravigliosa famiglia e imparare a riconoscere quella così “differente” degli altri bambini.” (Barbara Imbergamo – Pariqual)

giocando a wonderful families

giochiamo a wonderful families

Le illustrazioni sono bellissime. Oltre a giocare a memory, viene proprio voglia di studiarsi per bene questi personaggi, con i loro particolari. Ognuno di noi ha la sua famiglia preferita (io adoro quella con lo sfondo grigio, Maia quella con lo sfondo rosa) ed è interessante scoprire che spesso interpretiamo la composizione delle famiglie in maniera differente l’uno dall’altro.

tessere memori wonderful families

tessere memory wonderful families

Quindi per noi Wonderful Families è ormai appuntamento fisso giornaliero. Ci piace, ci divertiamo e quando la piccola di casa chiede “Facciamo una partita al gioco delle famiglie?” scende anche il fratellone adolescente dalla sua camera: test superato con il massimo dei voti! 😉

…”Ok, bellissimo, lo voglio, ma dove lo trovo?!” Naturalmente su ecoalternativa.it 🙂